VENETO PERDUTO a Cornuda (Tv)

Infaticabile osservatore dell'evoluzione del Veneto dell'ultimo secolo e testimone attento di una realtà in continua mutazione, Dino Coltro ha raccolto e divulgato un patrimonio culturale assolutamente straordinario.
Veneto perduto racconta l'avvicinamento del giovanissimo Dino al mondo della scuola e dell'istruzione, vissuto come un'opportunità di affrancamento dalla povertà da non lasciarsi sfuggire. Passando per la rievocazione di antichi lavori come el moleta (l'arrotino) o il caregaro (impagliatore di sedie), la lettura scenica rievoca attraverso le parole di Coltro un Veneto perduto, dove il tempo del vivere è scandito dal fare e dal pregare, dove i santi litigano in Paradiso come i contadini sulla terra, e in cui il pitoco trova sempre una soluzione accomodante. Tutto questo raccontato attraverso un dialetto vivo, soprendentemente acuto e vivace, voce di un vivere basato sull'oralità e l'esperienza.


giovedì 14 marzo 2013 h. 20.45

con Filippo Tognazzo
musiche a cura di Giorgio Gobbo
Sala G. Corso

(retro scuole elementari)
via dei Colli 10 - Cornuda (Tv)

ingresso libero

per informazioni:
Biblioteca di Cornuda - tel. 0423/040490

gallery
VENETO PERDUTO a Cornuda (Tv)